Revolution Line

 

NATO PER STUPIRE

La nuova linea ammiraglia è un concentrato di tecnica manuale e materiali compositi. Rivoluziona i tuoi pensieri.

COSA

RIVOLUZIONE E' INNOVAZIONE

Armonia delle forme e prestazioni senza compromessi. Il carbonio come struttura predominante (CFRP ENDOSKELETON) e il technogel ad altissimo potere smorzante su cui flottano i ripiani (LHPS SHELVES). Un sapiente e innovativo mix di materiali esaltano il concetto di perfezione.
REVOLUTION LINE nasce per creare un nuovo standard e sfatare qualche falso mito.
Una serie di prodotti (AEON ne è il capostipite e significa “era” o “eternità”) nata e pensata per l’appassionato più esigente. Testati con metodologie antisismiche, certificati grazie ad apparecchiature all’avanguardia che hanno permesso di scoprirne i punti deboli, correggerli e sviluppare un progetto unico.

CFRP ENDOSKELETON 2.0

I materiali compositi come scheletro del sistema.
La fibra di carbonio è un materiale anisotropo (ha un comportamento differente a seconda delle forze che lo sollecitano) utilizzato nell’industria aerospaziale e automobilistica per le sue caratteristiche di elevata rigidità e peso ridotto.
Il CFRP (acronimo di Carbon Fiber Reinforced Polymer) ENDOSKELETON è costituito da un sandwich di carbonio BIDIREZIONALE e fibra di vetro, rinforzato con resine strutturali. L’orientamento delle fibre (ottimizzato grazie alle analisi strutturali e accelerometriche che ne hanno evidenziato i punti critici di sollecitazione) ha permesso di creare una struttura portante leggerissima (poco più di 600 grammi) in grado di sopportare carichi fino a 140 volte superiori.
CFRP ENDOSKELETON è MONOSCOCCA, composto cioè da un unico elemento monolitico ottenuto tramite uno stampo in alluminio scavato dal pieno. In termini prestazionali i monoscocca si distinguono per la totale assenza di saldature strutturali e sono quanto di meglio offre il mercato dei compositi (le cellule di sopravvivenza delle monoposto di F1 sono costruite con questa tecnologia).

LHPS SHELVES 2.0

Light High Performance Sandwich: un mix di materiali studiati per ottimizzare le prestazioni sonore.
La sezione di ogni ripiano presenta un guscio di fibra di carbonio monodirezionale dello spessore di circa 1mm e uno speciale espanso poliuretanico intersecato da resine epossidiche che creano vere e proprie nervature portanti. Il risultato è una perfetta dispersione delle vibrazioni residue (generate dalle sorgenti) sotto forma di calore, un’elevatissima resistenza alla compressione e al carico statico e un’ottimale distribuzione delle forze (come dimostrato dall’analisi modale).
I quattro punti di scarico in technogel su cui è appoggiato, permettono al ripiano di flottare nelle tre direzioni e riducono drasticamente le vibrazioni dirette generate dalla pressione sonora.

TSA - Technogel Shock Absorber

Poche parole sono sufficienti per descrivere un materiale semplicemente eccezionale!
Sviluppato dalla Technogel GmbH in collaborazione con Bayer Chemical Company (e già ampiamente utilizzato all’interno della nostra ZEN LINE). Sottoposto a sollecitazioni dinamiche, ha dimostrato un grado di assorbimento e dispersione unico nel suo genere.

EDT - Encapsulated Damper Technology

Ecco la sfida!
Dove appoggiare un rack ad elevate prestazioni se non sull’unico materiale in grado di garantire un elevato coefficiente di assorbimento?
Ogni piedino, regolabile in altezza tramite filetti a passo 1, ha al suo interno un cilindro in elastomero di 15mm di spessore e con tre gradi di vincolo (mantenendo quindi la stabilità necessaria).
La relativa cedevolezza del materiale (50 sh.) permette al piedino di adattarsi facilmente alla superficie ma allo stesso tempo di assorbire (e disperdere sotto forma di calore) le vibrazioni provenienti dal pavimento dotate di maggiore energia (le onde trasversali a bassa frequenza).
Una soluzione semplice quanto efficace.

PERCHE’

L'INIZIO DI UNA NUOVA ERA

L’esperienza maturata durante questi anni, ci ha spinti a cercare un nuovo traguardo. AEON nasce dopo averlo raggiunto.
La nuova REVOLUTION LINE sbarca su un mercato decisamente affollato ma possiede una marcia in più!
Leggiamo ogni giorno una serie di affermazioni che travalicano i concetti della fisica di base. A volte sembra che vinca chi la spara più grossa. Altre volte semplicemente ci si inventa qualche pozione miracolosa utile solo a confondere le idee.
AEON (e i successivi prodotti che comporranno la REVOLUTION LINE) si basa su concetti di fisica chiari e su indicazioni serie. Nulla è stato inventato o lasciato al caso.
Per stabilire un nuovo standard è necessario partire dal rispetto di chi utilizzerà questo prodotto: abbiamo creato il miglior rack oggi in commercio? probabilmente no, sicuramente siamo consapevoli di ciò che stiamo presentando.

UN NUOVO MODO DI PENSARE

Forse quello che vedi è solo una piccola parte di ciò che pensiamo.
Abbiamo sempre provato ad essere differenti da ciò che proponeva il mercato.
Ci sono molti modi di presentare un brand, un prodotto o un’idea. Possono essere tutti giusti o sbagliati, dipendono sempre dai punti di vista. Non c’è dubbio che il nostro stimolo è stato e sarà sempre il desiderio di esplorare ed emergere.
Il nostro segreto è stato osservare i prodotti sul mercato e provare a migliorarli introducendo una filosofia, un modo di vedere le cose da una prospettiva differente.
Il cliente che si avvicina a noi, pensa le stesse cose che noi facciamo. Vuole il meglio, lo vuole prima degli altri, perché ciò che gli appartiene rappresenta il suo modo di essere, uno specchio di se stesso.
Oggi i nostri prodotti non sono fine a se stessi. Evolvono nel tempo, ti seguono e si adattano alle tue esigenze: oggi, domani, sempre…

QUALCOSA STA CAMBIANDO

Molte persone pensano che progettare un rack sia molto semplice, in realtà commercializzarlo è un’operazione estremamente complessa.
Sin dall’inizio abbiamo selezionato i materiali migliori, le finiture più belle, le forme più accattivanti. Abbiamo studiato il design e il packaging per ottenere un prodotto che lasciasse la nostra impronta, una sorta di marchio sempre riconoscibile. La cura dei dettagli ha sicuramente fatto la differenza.
REVOLUTION LINE è la naturale evoluzione di ciò che abbiamo creato fino ad oggi. L’andamento del mercato conferma che avevamo ragione: dopo soli 6 anni dalla nascita, BASSOCONTINUO esporta in più di 30 paesi e nuovi e importanti contratti di distribuzione stanno per essere siglati.
La crescita annuale del brand si attesta tra il 12 e il 15%  e stiamo lentamente acquisendo quote di mercato prima occupate dai nostri concorrenti. Siamo solo all’inizio e non abbiamo nessuna intenzione di fermarci!

COME

LA GENESI DI UN SOGNO

REVOLUTION LINE è nata dal nostro desiderio di dimostrare che possiamo sognare.
Abbiamo creduto in questo progetto fin dall’inizio, abbiamo lavorato duramente per contenere i costi e introdurre sul mercato un rack innovativo ad un prezzo abbordabile.
Sono trascorsi 10 mesi dalla prima bozza (Settembre 2013) quando i nostri consulenti hanno iniziato lo studio di fattibilità.
Aeon oggi è realtà, è il risultato dell’esperienza maturata durante tutti questi anni. Il rack che abbiamo disegnato è ciò che avremmo sempre voluto possedere nelle nostre case, rappresenta un’ideale: semplicity is a complexity resolved (Constantin Brâncuși).

CERTIFICATO TACHIGRAFICO

La perfetta esecuzione del processo produttivo in autoclave dell’endoscheletro (e del ripiano) è garantita dal certificato tachigrafico allegato in ogni confezione. Il controllo di pressione, tempo e temperatura sono fondamentali per l’ottenimento del risultato migliore. Un’elevata temperatura e pressione (120°C e circa 6 bar) all’interno dello stampo favoriscono l’indurimento della resina epossidica e l’assenza di bolle d’aria nella struttura.
La procedura è richiesta in ambito aeronautico e automobilistico per certificare la coerenza del processo produttivo.

ANALISI STATICO STRUTTURALE

Progettare un rack significa innanzi tutto capire a quale carico può essere sottoposto.
AEON è il primo rack con struttura portante in carbonio, in grado di sopportare un’elevato stress (oltre 90 kg di carico sul singolo ripiano) con soli 635g di peso. Un risultato a dir poco eccezionale!
Il carico di rottura è ancora più strabiliante: il CFRP ENDOSKELETON sopporta oltre 500 volte il proprio peso.
Le curve di deformazione dimostrano un andamento rettilineo e una resistenza statica elevatissima, con una deformazione inferiore ai 2mm su un braccio di 800mm di lunghezza caricato nel punto centrale con oltre 120 kg di peso e una deformazione orizzontale inferiore a 0,3mm a parità di carico.

ANALISI DI TRASMISSIBILITA'

Era il punto più importante. Quello che avrebbe permesso di capire se la progettazione era stata affrontata in modo corretto: nel test di trasmissibilità abbiamo approntato un rack nelle sue condizioni operative (quindi caricato con pesi asimmetrici per simulare la presenza di elettroniche). L’analisi si è svolta eccitando la soletta con una vibrodina (seismic shaker) in grado di riprodurre frequenze da 1Hz a 18 KHz alla distanza di 1 metro.
In questo caso il modulo EDT (Encapsulated Damper Technology) ha reagito perfettamente, dimostrando un’elevata capacità di smorzare le vibrazioni, riducendo i picchi in maniera significativa.

ANALISI DINAMICA DELLA STRUTTURA

Stabilita l’esatta composizione dell’endoscheletro si è passati all’analisi dinamica dell’intera struttura.
L’utilizzo di un martello strumentato e di accelerometri triassiali su 51 punti di presa, ci ha permesso di ricostruire il reticolo strutturale.
Tramite EMA (Experimental Modal Analysis) e un software dedicato sono stati rilevati i parametri relativi alle frequenze di risonanza, agli smorzamenti e alle deformate modali.
Lo studio ha evidenziato alcune criticità e ci ha permesso di risolvere problematiche mai affrontate prima in questo mercato. Il risultato è un rack prestazionale, senza compromessi, ad un prezzo decisamente concorrenziale.

ANALISI DINAMICA DEL RIPIANO

L’analisi modale del CFRP ENDOSKELETON e del LHPS SHELF è stata effettuata con una vibrodina strutturata per simulare le vibrazioni generate da un motore di una sorgente (analogica o digitale) e capire cosa realmente succede in un rack sottoposto a sollecitazioni dirette.
Il posizionamento di un accelerometro triassiale in 42 punti della struttura ci ha permesso di ricostruire i moti vibrazionali ottenuti eccitando la struttura con frequenze comprese tra 20Hz e 11 Khz.
La successiva analisi dei risultati ha evidenziato i punti critici del prototipo, permettendoci di ottimizzare l’orientamento delle pelli di carbonio e massimizzarne le prestazioni.

THE FUTURE IS NOW!